Fotografie
Arte italiana : il tardo settecendo e l'Ottocendo
Fotografie Italia

Dopo essere stata il centro di irradiamento del barocco, verso la metà del Settecento Roma divenne anche la città più importante per lo sviluppo del neoclassicismo. Il movimento neoclassico rappresentò una reazione alla frivolezza del rococò, del quale maggiore interprete era stato il veneziano Giambattista Tiepolo.

Intento del neoclassicismo era riportare l’arte e l’architettura a un puro stile classico, studiato direttamente nelle opere dell’antichità; principale teorico ne fu il tedesco Johann Joachim Winckelmann, che nel 1755 abbandonò Dresda per trasferirsi a Roma. Il suo più fedele seguace, il boemo Anton Raphael Mengs, trascorse molti anni nella città dei papi, rimanendo inoltre affascinato dalle pitture murali, dalle sculture e dagli altri oggetti rinvenuti in quegli anni a Ercolano e Pompei. Influenzato anche dall’arte di Raffaello, Mengs dipinse quadri dalla composizione sobria e precisa, in cui ricreò l’equilibrato senso dello spazio tipico dei bassorilievi classici, in opposizione all’illusionismo barocco.

 

Pochi furono i rappresentanti del nuovo movimento artistico che espressero la loro arte all’interno dei confini nazionali: tra questi, ricordiamo lo scultore veneziano Antonio Canova, i pittori milanesi Andrea Appiani e Giuseppe Bossi, lo scultore danese Bertel Thorvaldsen, attivi a Roma, Milano e Venezia.

Canova e Thorvaldsen godettero di un notevole successo: le loro statue prettamente classiche, dalle linee eleganti e dalle forme idealizzate, furono apprezzate e ricercate in tutta Europa. Anche gli architetti neoclassici raggiunsero interessanti risultati, reinterpretando in chiave moderna gli edifici antichi. A Roma Giuseppe Valadier progettò in questo periodo la piazza del Popolo, mirabile esempio di unità stilistica; nel Nord Italia, Giuseppe Piermarini costruì il Teatro alla Scala e la facciata di Palazzo Belgioioso a Milano, e a Monza la Villa Reale, ispirata all’opera di Luigi Vanvitelli.

Nel XIX secolo, tra gli imponenti edifici pubblici eretti dopo l’unificazione italiana del 1861, spicca il monumento a Vittorio Emanuele II (iniziato nel 1885), ideato sul modello di architetture romane da Giuseppe Sacconi e decorato da una nutrita serie di sculture.

Gran parte dell’architettura dell’Ottocento rivalutò l’arte del passato, reinterpretandola tuttavia in modo libero, con gusto romantico: vennero eretti edifici eclettici in stile neomedievale, neorinascimentale e neobarocco. Un altro capitolo importante è rappresentato dal Liberty, che a cavallo tra il XIX e il XX secolo si diffuse soprattutto nell’Italia del Nord: tra gli esponenti più noti fu Giuseppe Sommaruga, attivo soprattutto a Milano (Palazzo Castiglioni).

Originale pittore dell’Ottocento italiano fu il veneziano Francesco Hayez, forse il maggiore esponente del movimento romantico: Hayez è celebre soprattutto per i ritratti e per aver rinnovato il genere della pittura storica, interpretando gli ideali risorgimentali. Grande importanza ebbero nel panorama artistico ottocentesco i macchiaioli, cerchia di artisti toscani (ricordiamo Telemaco Signorini e Giovanni Fattori) che sviluppò, tra gli anni Cinquanta e Sessanta del XIX secolo, una tecnica innovativa nella pittura di paesaggio: i tocchi di colore di questi artisti anticiparono, in parte, elementi tipici dell’impressionismo francese. Una rappresentazione più coerente della luce naturale

Teatro alla Scala, Milano
Teatro alla Scala, Milano. Encarta
fu tuttavia ottenuta verso la fine del secolo dai divisionisti, tra i quali Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini e Gaetano Previati diedero vita a un ramo del neoimpressionismo destinato a condizionare lo sviluppo del futurismo italiano. Tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento si collocano infine alcune importanti figure dell’arte italiana che scelsero Parigi come loro patria di elezione, tra cui Amedeo Modigliani e Filippo de Pisis. "Italia," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata