Fotografie per taccuino fotografico
Storia africana : L’epoca degli imperi e delle città-stato in Africa : Africa occidentale
Immagini Africa

Numerosi regni sorsero nell’Africa occidentale e, precisamente, nella regione del Sahel; la loro economia si basava sul controllo delle vie commerciali transahariane. Oro e schiavi, provenienti dalle regioni più a sud, venivano ceduti in cambio di tessuti, utensili, sale e armi che giungevano da settentrione.

Il primo di questi stati, il regno del Ghana, era sorto intorno al V secolo d.C. nel territorio dell’attuale Mauritania. Nell’XI secolo il Ghana s’impadronì delle vie commerciali che si estendevano dal Marocco a nord fino alle foreste litoranee e alle zone aurifere dell’Africa occidentale, a sud. I nomadi berberi della confederazione Sanhaja (la parte centrale della Mauritania odierna) rappresentavano il legame principale fra il Ghana e le regioni a nord. Dopo la conquista delle coste nordoccidentali africane, gli arabi iniziarono a sfruttare queste vie commerciali. All’inizio dell’XI secolo presso la corte del Ghana si trovavano consiglieri musulmani e numerosi mercanti di fede islamica che vivevano in vasti quartieri per stranieri da cui conducevano fiorenti commerci.

Alla fine dell’XI secolo il regno del Ghana fu conquistato dagli Almoravidi, che in seguito si spinsero anche a nord alla conquista del Marocco e della Spagna. Durante il XII secolo il regno di Sosso del Fouta Djalon, già vassallo del Ghana, prese il sopravvento nella regione, ma cadde sotto il dominio dell’impero del Mali intorno al 1240.

Situato intorno ai tratti superiori dei fiumi Senegal e Niger, l’impero del Mali si sviluppò all’inizio dell’XI secolo da un gruppo di tribù mande. Alla metà del secolo XIII, lo stato conobbe un periodo di espansione sotto la guida del sovrano Sundjata Keita e si convertì all’islam. L’impero del Mali raggiunse l’apogeo sotto Musa, che compì un pellegrinaggio alla Mecca nel 1324-25, strinse relazioni diplomatiche con Tunisi e con l’Egitto e fece arrivare nell’impero numerosi studiosi e artigiani musulmani; dall’epoca di Musa in avanti, il Mali comparve nelle carte geografiche. Dopo il 1400 l’impero cadde in declino e nel ruolo di stato guida emerse il Songhai, nel Sudan occidentale (zona del Sahel). Il periodo di maggiore espansione di questo stato coincise con il regno di Sonni Alì e Askia Muhammad; durante il regno di quest’ultimo l’Islam conobbe una grande fioritura a corte e Timbuctu divenne uno dei principali centri della cultura islamica, famosa per la sua università e il commercio di libri. Attratti dalla ricchezza del regno, gli eserciti di al-Mansur del Marocco annientarono Gao, la capitale del Songhai, nel 1591. In seguito al crollo del Songhai, numerosi piccoli regni – Macina, Gonja, Ségou, Kaarta – tentarono di stabilire un dominio sul Sudan occidentale, ma ne conseguirono solamente conflitti permanenti e declino economico.

Maschera bundu
Maschera bundu Encarta

A est del Songhai, tra il fiume Niger e il lago Ciad, sorsero e si svilupparono le città-stato degli hausa e il regno di Kanem-Bornu. Gli stati hausa (Biram, Daura, Katsina, Zaria, Kano, Rano e Gobir) ebbero origine prima del X secolo; dopo la caduta del Songhai, il commercio transahariano si indirizzò verso oriente, dove finì sotto il controllo di Katsina e Kano. Queste città divennero centri di floridi commerci e prospera vita urbana. L’Islam fu introdotto negli stati hausa nel XIV secolo.

Il regno di Kanem-Bornu esisteva già nell’VIII secolo quale stato dalla struttura incerta, a nord e a est del lago Ciad. Inizialmente fu dominio di una popolazione nomade, gli zaghawa, sopraffatta in seguito dalla dinastia dei saifawa. I nuovi dominatori si convertirono all’Islam nel secolo XI. Alla fine del XIV secolo, spinti dall’invasione della regione da parte dei bulala, i sultani del Kanem si spostarono nel Bornu. Il sovrano più noto del Bornu fu Idris Aluma (1580-1617). Al suo apogeo, il Kanem-Bornu controllava le vie commerciali del Sahara orientale, che collegavano l’Africa centrale alla Libia e all’Egitto; alla metà del secolo XVII ebbe tuttavia inizio il suo lento declino. "Africa," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata