Fotografie
La popolazione in America centrale
Fotografie America

Gran parte degli abitanti dell’America centrale vive nelle regioni dell’istmo affacciate sul Pacifico, in insediamenti situati sia nelle pianure sia negli altipiani circostanti. Le pendici montane e le coste caraibiche, piovose e fitte di foreste, presentano insediamenti più radi. La popolazione complessiva era, nel 1993, di 31.300.000 abitanti.

La demografia in America centrale

La grande maggioranza della popolazione è costituita da amerindi o meticci. Lungo la costa caraibica neri e mulatti (meticci che discendono da bianchi e neri africani) rappresentano le etnie prevalenti; circa la metà della popolazione del Belize è invece di origine africana. La maggioranza dei costaricani discende direttamente dagli spagnoli, mentre circa il 90% degli abitanti del Salvador e dell’Honduras è costituito da meticci discendenti da spagnoli e amerindi.

Amerinda è inoltre circa la metà della popolazione del Guatemala, mentre meticci popolano soprattutto il Nicaragua e il Panamá, dove però è presente anche una consistente minoranza di neri.

La popolazione dell’America centrale si concentra in alcune aree, dove la densità demografica è molto elevata, superiore ai 385 abitanti per km². Così si verifica, ad esempio, nella Meseta centrale in Costa Rica.
Al contrario, in vaste regioni dell’Honduras orientale e del Nicaragua la densità è inferiore ai 4 abitanti per km². Il tasso di incremento demografico è generalmente elevato; nel decennio 1995–2005 il Nicaragua presentava un tasso di crescita annuo della popolazione del 24,7%, il Costa Rica del 18,7% e Panamá del 16,2%. Va inoltre segnalato il costante processo di urbanizzazione della popolazione. Alla metà degli anni Novanta, circa il 42% degli abitanti del Salvador, del Guatemala e dell’Honduras viveva nelle città, al pari di oltre la metà degli abitanti del Nicaragua e di Panamá.
Citta di Managua
Managua. Encarta

La lingua ufficiale di tutti i paesi dell’America centrale, eccetto il Belize dove si parla inglese, è lo spagnolo. Numerosi nativi degli altipiani fanno uso di idiomi locali, pur parlando, in percentuali esigue, lo spagnolo. La religione maggiormente professata è il cattolicesimo.
Nonostante il permanere di sacche di analfabetismo, piuttosto diffuse soprattutto nelle campagne, gli sforzi dei governi e la presenza di numerose scuole hanno elevato negli ultimi decenni il tasso di alfabetizzazione della popolazione adulta, che ha il suo minimo in Nicaragua, con il 68,2% (2005) e il massimo in Costa Rica, con il 96,3% (2005). "America centrale," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2008
http://it.encarta.msn.com © 1997-2008 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Ricerca personalizzata