Fotografie
Papato
Fotografie Religioni

Papato Carica del papa e istituzione che a questi fa capo; il termine, derivato dal latino medievale papa (“padre”), designa il vescovo di Roma e la suprema autorità della Chiesa cattolica, che lo ritiene successore di san Pietro secondo il mandato ricevuto da Gesù: “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa” (Matteo 16:18-19). Al vescovo di Roma vengono attribuiti i titoli di vicario di Gesù Cristo, successore del principe degli apostoli, sommo pontefice della Chiesa universale, patriarca d’Occidente, primate d’Italia, sovrano dello stato di Città del Vaticano.

 

Il papa, che detiene l’autorità somma in materia dottrinale e ha facoltà di convocare concili, dirimere questioni giuridiche, fondare diocesi, nominare vescovi e svolgere altre funzioni fondamentali per l’amministrazione della Chiesa, è assistito dai vescovi, dai cardinali e dal complesso di organismi burocratici che compongono la Curia romana, la quale conserva la struttura tripartita che la caratterizza fin dal XVI secolo: congregazioni con compiti amministrativi distribuiti nei vari settori del governo papale, tribunali per le materie legali, segreterie, consigli e altri uffici. La Segreteria di Stato svolge la funzione del principale organo di governo.

Il papa viene eletto dal Collegio dei cardinali riuniti in conclave. Questo sistema, modificato varie volte, è in vigore dall’XI secolo e ha sostituito definitivamente i sistemi precedenti. Teoricamente ogni maschio battezzato è eleggibile, ma dal XVI secolo il collegio cardinalizio ha sempre scelto il papa al proprio interno.

I primi secoli

I documenti archeologici e letterari confermano la tradizione secondo cui san Pietro avrebbe subito il martirio a Roma e sarebbe stato sepolto sotto l’altare maggiore della basilica a lui dedicata. La prima lettera (96 ca.) di papa Clemente I, indirizzata a nome dei cristiani di Roma ai cristiani di Corinto, è interpretabile come un’iniziale presa di coscienza della responsabilità di Roma nei confronti delle altre Chiese; il primato del vescovo di Roma venne ribadito nei secoli successivi e i papi pretesero un’autorità che solo raramente venne messa in discussione.

Le prerogative papali vennero poi chiaramente fissate e canonizzate da Leone Magno e la successione apostolica fu proposta come norma di ortodossia e legittimità sin dalla fine del II secolo; Leone poté avvalersene in quanto “vicario di Pietro”.

Perugino: Consegna delle chiavi a san Pietro
Perugino: Consegna delle chiavi a san Pietro. Encarta
Il Concilio di Calcedonia (451) avrebbe poi riconosciuto pienamente l’autorità dottrinale del papa in merito ai dibattiti sulla cristologia; tuttavia il concilio conferì a Costantinopoli, per l’Oriente, il medesimo primato di Roma in Occidente. "Papato," Microsoft® Encarta
Ricerca personalizzata