Fotografie per taccuino fotografico
Immagini del Vietnam
Le isole del Nord e del Sud della Nuova Zelanda
Immagini Nuova Zelanda

L’Isola del Nord, che ha un’estensione di 114.690 km², ha un’economia più fiorente rispetto all’Isola del Sud e ospita gran parte della popolazione della Nuova Zelanda. Al centro dell’isola si innalza un altopiano, che emerge ripido dalle sponde meridionali del lago Taupo; qui abbondano i geyser, le fumarole e le fonti termali. Si tratta di una zona di intensa attività vulcanica, epicentro di frequenti movimenti tellurici; sono presenti tre vulcani attivi: il Ruapehu (2.797 m), il Ngauruhoe e il Tongariro.

All’estremità orientale e meridionale dell’altopiano i rilievi si estendono da capo Est allo stretto di Cook, dando origine, lungo i contrafforti orientali, a pianure costiere e, lungo quelli occidentali, a un terreno da pascolo dolcemente collinare, sfruttato per l’allevamento degli ovini. A ovest dell’altopiano vulcanico i rilievi cedono il posto a un’estensione arabile, la zona del monte Taranaki (o Egmont), un vulcano spento situato presso l’estremità occidentale dell’isola.

Il fiume Waikato, che con i suoi 425 km è il più lungo della Nuova Zelanda, esce del lago Taupo a nord e sfocia a ovest nel mare di Tasman, attraversando una delle regioni più rilevanti dal punto di vista economico: la zona prospiciente la città di Auckland, le cui attività economiche principali sono la silvicoltura, l’industria lattiero-casearia e l’agricoltura.

L’isola, che ha una superficie di 150.460 km², è attraversata per oltre 480 km dalle Alpi neozelandesi, un sistema montuoso che si estende da sud-ovest a nord-est e che, oltre al monte Cook, annovera molte vette di altitudine superiore ai 3.000 metri. Il versante occidentale delle Alpi è ricoperto da foreste e caratterizzato da un clima prevalentemente umido, mentre nelle regioni corrispondenti ai versanti orientali i rilievi hanno altitudini inferiori e il clima è più secco. A nord le Alpi neozelandesi si suddividono in numerose catene meno elevate, le cui propaggini occidentali sono ricche di giacimenti minerari, mentre quelle meridionali, aspre e boscose, creano lo splendido scenario naturale del Fiordland (vedi Parco nazionale Fiordland). La pianura di Canterbury è la più vasta della Nuova Zelanda e la principale area

Parco nazionale della Nuova Zelanda
Parco nazionale della Nuova Zelanda. Encarta
di coltivazione del frumento. La maggior parte dei fiumi dell’Isola del Sud nasce nelle Alpi neozelandesi; tra questi, il Clutha è il più lungo (336 km). "Nuova Zelanda," Microsoft® Encarta
Ricerca personalizzata