Fotografie per taccuino fotografico
Industria della Repubblica Ceca
Immagini Repubblica Ceca

Già durante l’impero austroungarico le province ceche e slovacche comprendevano importanti centri industriali e negli anni delle due guerre mondiali il paese era noto come maggiore centro di produzione dell’industria leggera. Oltre ai settori tradizionali della manifattura calzaturiera, tessile e vetraria, ulteriormente sviluppatisi dopo la caduta del regime comunista, sono molto attive le industrie metallurgiche, meccaniche, chimiche e alimentari. Importanti sono i settori per la produzione di macchinari industriali e mezzi di trasporto; famosi gli stabilimenti automobilistici Škoda, oggi di proprietà della tedesca Volkswagen. Il settore industriale nel suo insieme impiega il 40% (2005) della forza lavoro e fornisce il 39% del prodotto interno lordo.

La caduta del regime comunista e l’apertura ai rapporti internazionali hanno fatto del turismo una promettente fonte di entrate. Nel 2006 gli arrivi nel paese furono 6,44 milioni, attratti soprattutto dalla straordinaria ricchezza di monumenti artistici e opere d’arte di Praga; altre mete frequentate sono le numerose località sciistiche e le stazioni termali.

All’Unione Sovietica e agli altri paesi a regime comunista, principali mercati per l’esportazione fino al 1989, la Repubblica Ceca ha ora affiancato altri partner commerciali, stabilendo scambi con paesi europei come la Germania, l’Austria, la Polonia. I principali prodotti d’importazione sono petrolio e combustibili, macchinari e apparecchiature per telecomunicazioni; si esportano carbone, autoveicoli, materiale rotabile, calzature, semilavorati di ferro e acciaio, prodotti alimentari. Nel 2003 il valore totale delle importazioni fu di 51.239 milioni di $ USA, a fronte di esportazioni per 48.720 milioni di $ USA.

La moneta corrente è la corona ceca, suddivisa in 100 haler. Dopo la divisione in due stati della Cecoslovacchia entrambe le repubbliche avevano deciso di comune accordo di continuare a utilizzare la stessa moneta (koruna) in uso prima della separazione; dall’8 febbraio 1993, invece, sia la Repubblica Ceca sia la Repubblica Slovacca hanno adottato differenti valute, rafforzando in questo modo le tensioni preesistenti alla separazione. L’istituto centrale di emissione è la Banca Nazionale Ceca; Praga è il centro finanziario ed economico del paese; un certo rilievo hanno anche i circa 50 istituti bancari privati che dal 1991 operano su base regionale. La compagnia ferroviaria di stato gestisce una rete di strade ferrate di 9.513 km. La rete stradale si sviluppa per 127.672 km, completamente asfaltati. Dal 1993 il trasporto aereo è assicurato dalla compagnia nazionale Czech Airlines. L’aeroporto internazionale è situato a Praga.

Industria della repubblica Ceca
Industria in Repubblica Ceca. Encarta
"Repubblica ceca," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata