Fotografie per taccuino fotografico
Industria, commercio e finanze alle Filippine
Immagini Filippine

Il paese è privo di importanti giacimenti petroliferi (presenti solo al largo dell’isola di Palawan). Per ridurre le spese relative all’importazione di petrolio sono stati varati nuovi progetti per la costruzione di impianti idroelettrici. La produzione di energia elettrica avviene per il 64% in centrali alimentate a combustibile, per il 20% in impianti geotermici e per il 16% in centrali idroelettriche. Economicamente rilevante è il contributo del settore minerario, grazie alle risorse di oro, rame, ferro, cromite, manganese, sale e carbone. Nell’arcipelago si trovano inoltre significativi giacimenti di argento, piombo, mercurio, nichel, uranio e petrolio.

Sviluppatosi fin dagli anni Cinquanta del Novecento, il settore manifatturiero è in espansione in alcuni comparti tradizionali come quelli alimentare, tessile e della lavorazione del tabacco, che contribuiscono in alta percentuale alla produzione industriale complessiva. Un discreto sviluppo hanno avuto recentemente i settori della costruzione di materiale elettrico ed elettronico, di macchinari e mezzi di trasporto, e i mobilifici; una rapida crescita è stata registrata anche per attività come la raffinazione del petrolio, l’industria chimica, dei materiali da costruzione e dell’abbigliamento. Nel 2006 il comparto industriale forniva il 31,6% del PIL e impiegava il 15% della forza lavoro.

Nel 2003 il valore totale delle importazioni, composte principalmente da petrolio, macchinari, mezzi di trasporto, metalli, generi alimentari, prodotti chimici e tessili, era di 39,5 miliardi di dollari USA;

le esportazioni, costituite principalmente da componenti elettrici ed elettronici, metalli preziosi, olio di cocco, abbigliamento, zucchero grezzo, copra, banane, ananas, legname e prodotti ittici, raggiunsero 36,2 miliardi di dollari. I maggiori partner commerciali sono Stati Uniti, Giappone, Singapore, Hong Kong, Taiwan, Gran Bretagna, Germania, Arabia Saudita e Malaysia. Le Filippine fanno parte dell’Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN) e del forum per l’Associazione per la cooperazione nell’Asia del Pacifico (APEC).

L’unità monetaria corrente è il peso filippino, suddiviso in 100 centavos. La banca di stato è la Banca centrale delle Filippine (1949), unico istituto autorizzato al controllo del credito, indipendente dal Tesoro.

Industria tessile alle Filippine
Industria tessile alle Filippine. Encarta
Nonostante le difficili condizioni territoriali, le Filippine sono dotate di una buona rete stradale (200.037 km, asfaltati per il 22%) e di una rete ferroviaria che si sviluppa per 491 km. La compagnia aerea nazionale, la Philippine Airlines, assicura le comunicazioni interne e internazionali. Modernamente attrezzati sono i porti di Manila, Cebu, Iloilo e Zamboanga, che costituiscono i principali scali per le comunicazioni marittime dell’arcipelago. "Filippine," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata