Fotografie per taccuino fotografico
Immagini del Vietnam
Storia scozzese : la Scozia e la guerra per l'indipendenza
Immagini Scozia

Molti nobili e gran parte della popolazione avvertirono l’interferenza inglese come una minaccia per l’indipendenza. Nel 1295 il re di Scozia si alleò con la Francia, allora in guerra con l’Inghilterra, e invitò il suo popolo alla rivolta. La prima fase della guerra si risolse a favore di Edoardo, che batté l’esercito di Baliol a Dunbar nel 1296 e decretò l’annessione della Scozia. Baliol fu deposto e il regno occupato militarmente.

La lotta contro l’Inghilterra riprese nel 1297 sotto la guida di William Wallace, che sconfisse un esercito inglese a Stirling e, in nome di Giovanni de Baliol, ricostituì la monarchia scozzese. L’anno seguente Edoardo ottenne una vittoria decisiva a Falkirk. Wallace ingaggiò una guerriglia, ma nel 1305 fu tradito e consegnato agli inglesi, che lo giustiziarono.

Dopo la morte di Wallace, Robert Bruce, un discendente di Davide I, assunse il comando della resistenza e venne incoronato re di Scozia nel 1306. Nel 1307 salì al trono inglese Edoardo II, che condusse una spedizione punitiva (1314) conclusasi con una disastrosa sconfitta a Bannockburn. Egli si rifiutò tuttavia di concedere l’indipendenza alla Scozia, e la guerra proseguì sino al 1328 quando, con il trattato di Northampton, la Scozia ottenne l’indipendenza, che riuscì a mantenere per quasi quattrocento anni.

Dopo la morte di Bruce (1329), per oltre duecento anni la Scozia fu teatro di continue lotte fra i nobili. Dopo il trattato di Northampton, il re inglese Edoardo III tentò di sottomettere la Scozia appoggiando Edoardo de Baliol, figlio di Giovanni e pretendente al trono scozzese. Nel 1333 Edoardo III e Baliol guidarono un esercito che sbaragliò gli scozzesi vicino a Berwick-upon-Tweed.

Il re inglese occupò allora gran parte della Scozia sudoccidentale. Nel 1337, dopo il coinvolgimento nella guerra dei Cent’anni, Edoardo abbandonò Baliol, che fu scacciato dalla Scozia (1339). Nel 1341 Davide II ritornò in Scozia per rivendicare il trono: nel 1346, alleato con la Francia, fu fatto prigioniero mentre tentava d’invadere l’Inghilterra settentrionale e venne rilasciato solo dopo il pagamento di un riscatto (1357). "Scozia," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata