Fotografie per taccuino fotografico
Immagini del Vietnam
Storia degli Stati Uniti : la Guerra Fredda
Immagini Stati Uniti

Il contrasto che già nell’immediato dopoguerra divise le due potenze, Stati Uniti e Unione Sovietica, assunse un carattere totale: fu cioè conflitto ideologico, strategico, politico ed economico. Il democratico Harry Truman, presidente dal 1945 al 1953, fu artefice di una linea politica detta del containment (contenimento), rivolta ad arginare l’espansione del comunismo nel mondo (vedi dottrina Truman), nella quale si collocarono sia il piano Marshall di aiuti all’Europa, esteso a livello mondiale col programma detto del “Quarto punto”, sia il Patto Atlantico di alleanza militare dei paesi occidentali (NATO). Il clima di contrapposizione degli anni della cosiddetta Guerra Fredda contagiò anche la politica interna americana, con la campagna anticomunista (il maccartismo, dal nome del suo promotore, il senatore Joseph McCarthy), che colpì, oltre che militanti politici, artisti, intellettuali e sindacalisti. In Corea, Truman non esitò a inviare un corpo di spedizione per scacciare le forze comuniste dal Sud: la guerra che ne derivò coinvolse anche URSS e Cina e costituì il primo episodio di conflitto regionale combattuto con l’intervento diretto delle superpotenze.

La presidenza Eisenhower

Il successore di Truman, Dwight David Eisenhower, governò tra il 1953 e il 1960, in un periodo di contraddizioni, in cui alla forte crescita dell’economia e dei consumi sia negli Stati Uniti che nei paesi suoi alleati (che provava come il sistema capitalistico consentisse la diffusione del benessere a milioni di persone) corrispose l’esplosione di violenti conflitti razziali. Gravi disordini portarono alla luce la questione degli afroamericani, che denunciarono la condizione di discriminazione e di povertà cui il sistema politico ed economico statunitense li costringeva.

In politica estera Eisenhower estese la presenza militare americana in Asia, fornendo aiuti militari al Laos e patrocinando la costituzione della SEATO (organizzazione militare di difesa dei paesi non comunisti del Sud-Est asiatico).

Nel corso della crisi di Suez (1956) Washington tenne una condotta prudente – che di fatto sconfessava l’azione militare di forza anglo-francese seguita alla nazionalizzazione del canale da parte dell’Egitto –, ma sospese gli aiuti finanziari promessi al presidente Nasser. "Stati Uniti" Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2008
http://it.encarta.msn.com © 1997-2008 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata