Fotografie
Storia del Laos : Guerra civile in Laos e la vittoria del Pathet Lao
Fotografie Laos

Nel 1960 il capitano Kong Le, sostenuto da militari neutralisti, s’impadronì del potere e richiamò al governo Souvanna Phuma in un estremo tentativo di evitare l’intensificarsi della guerra civile. Souvanna Phuma ricostituì un governo di unità nazionale, ma il fragile equilibrio tra le diverse forze fu minato dal contemporaneo intervento statunitense nel Vietnam.

 

Il conflitto laotiano andò via via internazionalizzandosi, vedendo contrapposti il Pathet Lao, sostenuto dall’Unione Sovietica, e un governo composto da neutralisti e militari sostenuto dagli Stati Uniti e dalla Thailandia. Negli anni seguenti il Laos costituì un’appendice della violenta guerra del Vietnam e fu sottoposto a intensi bombardamenti statunitensi intesi a interrompere il flusso di rifornimenti e truppe che si svolgeva lungo il cosiddetto sentiero di Ho Chi Minh. Nel 1970 le truppe statunitensi intervennero direttamente nel paese, ma furono respinte dalla guerriglia del Pathet Lao.

Nel febbraio del 1973, pochi giorni dopo gli accordi di Parigi tra Stati Uniti e Vietnam, il governo di Vientiane e il Pathet Lao sottoscrissero un cessate il fuoco. Nei mesi successivi venne eletto un parlamento provvisorio e il 3 aprile 1974 il “principe rosso” Souphanouvong rientrò a Vientiane.

La vittoria comunista in Cambogia e in Vietnam dell’aprile 1975 spianò definitivamente la strada al Pathet Lao; nel dicembre dello stesso anno venne abolita la monarchia e proclamata la Repubblica democratica popolare del Laos, con Souphanouvong alla presidenza.

Il nuovo regime stabilì rapporti economici e politici con il Vietnam e con l’URSS, mentre le relazioni con la Thailandia e la Cina attraversarono un decennio di profonda crisi, che si risolse solo alla fine degli anni Ottanta.

Alla fine degli anni Settanta una grave crisi economica e la “politica di rieducazione” adottata dal regime nei confronti degli oppositori provocarono un esodo di più di 300.000 persone verso la Thailandia. Agli inizi degli anni Ottanta il regime avviò una cauta liberalizzazione economica, che si intensificò negli anni successivi e soprattutto in seguito alla crisi del blocco comunista, quando al paese vennero a mancare aiuti economici e lo sbocco commerciale per i propri prodotti. Nel 1986 Souphanouvong lasciò la presidenza del paese a Kaysone Phomvihan. "Laos," Encarta

Pathet Lao
Pathet Lao. source ; http://www.addictedtotravel.com
Ricerca personalizzata