Fotografie per taccuino fotografico
Immagini del Vietnam
Le istituzioni politiche austriache
Immagini Austria

Nata alla fine della prima guerra mondiale in seguito alla dissoluzione dell’impero asburgico, l’Austria è una repubblica federale. La Costituzione del 1920, emendata nel 1929, venne reintrodotta nel 1945. Il paese riacquistò piena sovranità nel 1955, con un trattato che pose fine all’occupazione militare alleata seguita alla seconda guerra mondiale.

Il presidente della Repubblica è eletto a suffragio universale con un mandato di sei anni, rinnovabile una sola volta; di sua competenza è la nomina del cancelliere, il capo del governo.

Il potere legislativo è affidato a un Parlamento bicamerale costituito dal Consiglio nazionale (Nationalrat, o Camera bassa), composto da 183 membri eletti per un termine di cinque anni attraverso un sistema di rappresentanza proporzionale, e dal Consiglio federale (Bundesrat, o Camera alta), composto da 64 membri nominati dalle Diete provinciali. Hanno diritto al voto tutti i cittadini a partire dai 19 anni di età.

Il sistema giudiziario prevede la Corte suprema costituzionale (Verfassungsgerichtshof), la Corte suprema amministrativa (Verwaltungsgerichtshof) e la Corte suprema di giustizia (Oberster Gerichtshof), l’organo di grado più elevato. La pena di morte è stata abolita per i reati comuni nel 1950 e per tutti i crimini nel 1968.

L’Austria comprende nove stati federati dotati di larga autonomia, ciascuno dei quali ha un proprio governatore e un proprio Parlamento (Landtag).

Il servizio militare è obbligatorio per tutti i cittadini maschi abili a partire dai 19 anni di età. Con la ratifica del Trattato di Vienna del 1955 l’Austria ha dichiarato la propria neutralità. Le forze armate contavano, nel 2004, 39.900 effettivi.

Heinz Fisher
Industria manifatturiera, Austria Encarta

Le principali forze politiche sono il Partito socialdemocratico (Sozialdemokratische Partei Österreichs, SPÖ); il Partito popolare (Österreichische Volkspartei, ÖVP; cristiano-democratici); il Partito liberale (Freiheitliche Partei Österreichs, FPÖ; estrema destra populista); i Verdi (Die Grünen; ecologisti). Nel 2005 dal Partito liberale si è staccata una frazione che ha formato un nuovo partito, l’Alleanza per il futuro dell’Austria (Bündnis Zukunft Österreich, BZÖ).

"Austria," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Ricerca personalizzata