Fotografie
Fauna e flora del Madagascar
Fotografie Madagascar

Sul versante orientale dell’isola la vegetazione dominante è costituita dalla foresta pluviale, perlopiù di latifoglie, mentre la savana e le praterie caratterizzano le regioni occidentali più aride e la vegetazione desertica è presente nell’estremo sud-ovest. La fauna è insolita, poiché riflette lo stadio evolutivo del periodo in cui il Madagascar si staccò dal continente africano; ad esempio, conserva forme di primati estremamente primitive (i lemuriformi) e manca delle scimmie propriamente dette, vale a dire dei primati più evoluti.

 

Benché le specie indigene presentino caratteristiche assimilabili sia alla fauna africana che a quella indiana, le loro differenze sono indicative di un’evoluzione verificatasi nel corso di un lungo periodo di isolamento.

L’ecosistema del Madagascar è molto ricco e gran parte delle specie vegetali e animali presenti sull’isola è, come si è detto, endemica. Tuttavia, a causa della penetrazione dell’uomo nelle aree un tempo incontaminate, questo patrimonio biologico risulta in pericolo; 530 sono le specie animali a rischio di estinzione (2004), e centinaia si sono già effettivamente estinte. Il 21,9% della superficie del Madagascar è coperto da foreste (2005); la tutela ambientale si estende per il 2,6% (2007) della superficie territoriale. La riserva Tsingy de Bemaraha, di 152.000 ettari, è stata dichiarata World Heritage Site nel 1990.

L’alto tasso di crescita della popolazione ha comportato un forte aumento di pressione sull'ambiente. La tecnica di deforestazione del “taglia e brucia” per far posto all'agricoltura e la dipendenza dalla legna da ardere come fonte di energia stanno causando vaste perdite di copertura forestale. Il paese ha un tasso annuo di deforestazione dello 0,42% (1990–2005).

Un inadeguato smaltimento delle acque reflue, unito all’erosione dei suoli causata dalla deforestazione, ha condotto all’inquinamento delle acque di superficie. Nelle zone rurali solo il 35% (2004) della popolazione ha accesso all’acqua potabile e solo il 34% (2004) dispone di servizi igienici; il 50% di tutta la popolazione dispone di acqua potabile.

Il governo ha sottoscritto accordi internazionali sull’ambiente in materia di biodiversità, desertificazione, specie a rischio d’estinzione, conservazione della vita marina, abolizione dei test nucleari, cambiamenti climatici, protezione dell’ozonosfera, smaltimento di rifiuti nocivi, salvaguardia delle zone umide.

"Madagascar," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Lemure pigmeo maggiore
Lemure pigmeo maggiore in Madagascar. Encarta
Ricerca personalizzata