Fotografie per taccuino fotografico
Fauna e flora dell'Austria
Immagini Austria

La vegetazione dell’Austria è dominata dalle foreste di conifere e latifoglie: il 46,1% del territorio austriaco è coperto da boschi. Le specie prevalenti a quote elevate, fino al limite della vegetazione arborea, sono il larice e l’abete e, nella breve stagione della fioritura, la stella alpina, la genziana e il ranuncolo. Sui bassi versanti e nelle zone collinari dominano latifoglie quali la quercia e la betulla. Le specie animali presenti nel paese sono protette da una rigorosa legislazione che limita la caccia: il camoscio, il cervo e la marmotta sono le specie più diffuse, mentre ormai estinto è l’orso.

L’elevato livello di emissioni industriali, il consistente flusso turistico e il preoccupante inquinamento atmosferico proveniente dai paesi confinanti, in particolar modo dalla Germania, dalla Repubblica Slovacca e dalla Repubblica Ceca, sono i principali responsabili dell’allarmante problema delle piogge acide, che colpisce un quarto delle foreste dell’Austria e potrebbe, in tempi relativamente brevi, determinare in alcune zone una significativa riduzione del manto forestale. Per far fronte al problema, sono state adottate anzitutto contromisure severissime per la riduzione delle emissioni dei gas di scarico dei veicoli. Ma il patrimonio ambientale del paese è minacciato anche dall’espansione dei terreni agricoli (vedi Deforestazione), dallo sbarramento dei fiumi con la costruzione di dighe per la produzione di energia idroelettrica e dall’erosione del suolo causata dalla riduzione del manto forestale.

Bagnata da un gran numero di fiumi e torrenti di montagna, l’Austria gode di abbondanti risorse idriche che le consentono di generare gran parte del proprio fabbisogno di energia elettrica, oltreché di esportarla. Tuttavia la sua capacità di produrre energia idroelettrica è legata ai mesi primaverili, quando i fiumi sono ricchi di acque, mentre durante i mesi invernali il paese è costretto a importare energia dai paesi vicini. Nel corso degli anni Settanta fu costruita la prima e unica centrale nucleare del paese, che tuttavia fu chiusa prima ancora di essere messa in funzione a causa della forte opposizione dell’opinione pubblica.

Fiume austriaco
Fiume austriaco. Encarta

Nel 1986, solo otto anni dopo la chiusura della centrale, l’Austria fu pesantemente colpita dagli effetti dell’incidente avvenuto nella centrale nucleare di Černobyl, in Ucraina.

Il 28% (2007) del territorio del paese è soggetto a tutela ambientale. Esistono tre parchi nazionali e centinaia di riserve naturali e paesaggistiche sotto la tutela delle autorità locali; caccia e pesca, regolamentate dalle autorità locali, sono consentite nella maggior parte delle aree protette.

L’Austria comprende 18 riserve biogenetiche sotto la tutela del Consiglio d’Europa e 5 riserve della biosfera sotto la tutela dell’UNESCO. Il paese ha concluso accordi con le nazioni confinanti per la salvaguardia delle Alpi e collabora con Germania e Ungheria per sottoporre a tutela ambientale alcune aree di confine. Ha inoltre ratificato la Convenzione di Berna sulla conservazione della fauna e degli habitat naturali europei e la Convenzione di Ramsar sulla salvaguardia delle zone umide. "Austria," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata