Fotografie per taccuino fotografico
L'economia dell'Argentina
Immagini Russia

L’economia del paese si basa principalmente sull’agricoltura e sull’allevamento. L’Argentina è una delle prime nazioni al mondo per la produzione di bestiame e di frumento, a cui sono legate anche le attività manifatturiere. Il turismo riveste un ruolo significativo nell’economia del paese.

Nel 2006 il prodotto interno lordo dell’Argentina era di 214.241 milioni di dollari USA, pari a un PIL pro capite di 5.474,50 dollari. Il 24% (2005) della forza lavoro del paese è occupata nel settore industriale, l’1,1% nell’agricoltura e il 75% nei servizi. Nel 2006 il tasso ufficiale di disoccupazione del paese era pari al 10,2%.

Agricoltura e allevamento in Argentina

Più del 50% del territorio argentino viene utilizzato per il pascolo di ovini e bovini, circa il 10% è coltivato, mentre boschi e foreste occupano il 11,9% del territorio. L’Argentina è uno dei principali produttori mondiali di grano (14 milioni di tonnellate nel 2006). Altre colture di rilievo sono il mais, l’avena e l’orzo. L’area da cui proviene quasi tutto il frumento prodotto dal paese è la Pampa. Lungo le rive del Rio Negro, in aree ben irrigate, sono presenti colture intensive di alberi da frutta, di canna da zucchero e di viti.

La maggiore industria argentina è quella legata alla macellazione del bestiame, alla conservazione delle carni e alla lavorazione del latte. Un altro settore importante è quello della produzione di lana (60.000 tonnellate nel 2006).

Quasi il 40% degli ovini viene allevato in Patagonia. Un’importante voce dell’allevamento è quella equina: i cavalli argentini sono molto apprezzati a livello internazionale per le corse e per il gioco del polo. Nonostante le flessioni del mercato negli anni Ottanta, l’esportazione di carni riveste ancora un ruolo primario negli scambi con l’estero.

Le foreste coprono il 11,9% del territorio argentino; la maggior parte di esse non viene tuttavia sfruttata. I tipi di legname più utilizzati per la produzione della cellulosa sono l’olmo e il salice; il quebracho bianco viene invece usato come legna da ardere, quello rosso per la conciatura del cuoio e il cedro per la produzione di mobili. Altri legnami importanti per l’economia argentina sono il pino, il cipresso, la quercia e l’araucaria.

Allevamento di ovini, Argentina
Allevamento di ovini, Argentina

La pesca, che offre grandi potenzialità, non è ancora pienamente sfruttata, nonostante la crescita costante che ha avuto negli ultimi decenni del XX secolo. La produzione, nel 2005, è stata di 988.040 tonnellate. Tra le specie più pescate ci sono le acciughe e il nasello. "Argentina" Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2008
http://it.encarta.msn.com © 1997-2008 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Ricerca personalizzata