Fotografie per taccuino fotografico
Immagini del Vietnam
Storia della Cina : la divisione dell’impero
Immagini Cina

Un cortigiano ambizioso, Wang Mang, deposto l’imperatore ancora infante, stabilì la breve dinastia Xin. Wang Mang cercò di rafforzare il governo imperiale nazionalizzando le terre e ridistribuendole tra coloro che effettivamente le coltivavano, ma il suo proposito naufragò di fronte alla strenua opposizione della classe dei proprietari terrieri. La crisi agricola si intensificò e nella Cina del Nord scoppiò una ribellione, capeggiata da un gruppo noto come “Sopracciglia rosse”, cui subito si unirono le famiglie dei grandi possidenti; i ribelli riuscirono a uccidere Wang Mang e a ristabilire il regime della dinastia Han.

 

Le dinastia Han orientale
La seconda dinastia Han ristabilì il dominio cinese in Asia centrale e, grazie al controllo acquisito sulla Via della Seta, il commercio divenne di nuovo fiorente. La nuova dinastia rivelò presto debolezze e inefficienze amministrative che provocarono violente lotte di potere. Nel 184 scoppiarono inoltre due rivolte contadine, guidate da gruppi religiosi taoisti. Le famiglie dei grandi proprietari terrieri, approfittando della debolezza del governo imperiale, si dotarono di eserciti privati.
La divisione dell’impero

Alla fine, nel 220, uno dei più valorosi generali dell’impero Han si impossessò del trono e diede inizio alla dinastia Wei (220-265). La sua autorità fu però presto messa in discussione da altri capi militari: la dinastia Shu Han (221-263) fu stabilita nella Cina sudoccidentale, mentre una dinastia Wu (222-280) comparve nel sud-est. Durante il periodo detto dei “Tre Regni” la Cina fu attraversata da una guerra incessante. Nel 265 Sima Yan (un generale Wei) usurpò il trono e stabilì la dinastia Chin occidentale (265-317); entro il 280 egli aveva già riunito il Nord e il Sud della Cina sotto il suo regno, ma alla sua morte (290) l’impero tornò a sgretolarsi, nuovamente preda delle lotte per il potere.

Le tribù turco-mongole, che gli Han erano riusciti a respingere, approfittarono della debolezza del governo per acquisire nuovi pascoli nel fertile bassopiano cinese.
Tre regni
Tre regni. Encarta
Le invasioni iniziarono nel 304 e si succedettero ininterrottamente per quasi tre secoli. Nel Sud del paese, nella regione di Nanchino, si susseguirono quattro dinastie cinesi. Nel Nord, nel 336 si affermò la dinastia Wei, che fu capace di estendere il proprio potere su tutto il bassopiano cinese e di avviare l’ennesimo processo di riunificazione dell’impero. Alle altre tribù di frontiera fu riconosciuta ampia autonomia in cambio dell’obbligo del servizio militare; a corte furono adottati usi, costumi e abbigliamento di stile cinese, e il cinese divenne la lingua ufficiale. Nel 534 la ribellione dei capi tribù all’autorità centrale dell’imperatore determinò la fine della dinastia. "Cina," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Ricerca personalizzata