Fotografie
Immagini del Vietnam
La demografia della popolazione dell'America settentrionale
Fotografie America

Nel 2007 gli Stati Uniti avevano 301.139.950 abitanti, il Messico 108.700.890, il Canada 33.390.141 e la Groenlandia 56.344. La maggior parte della popolazione è concentrata nella sezione orientale degli Stati Uniti e nelle regioni limitrofe dell’Ontario e del Québec, sulla costa pacifica statunitense e nell’altopiano centrale del Messico. La popolazione urbana è pari all’81% (2005) in Canada, all’81% (2005) negli Stati Uniti, all’82% (2003) in Groenlandia e al 76% (2005) in Messico.

La demografia

Le principali concentrazioni urbane dell’America settentrionale, che costituiscono vere e proprie megalopoli, si trovano sulla costa atlantica statunitense, da Boston a Washington, sui litorali dei laghi Erie, Ontario e dell’estremità meridionale del lago Michigan, nella California settentrionale e meridionale e nell’altopiano di Città di Messico. Le città più grandi sono Città di Messico, Guadalajara e Monterrey, in Messico; New York, Los Angeles, Chicago, Houston, Philadelphia, Dallas, Detroit e San Diego, negli Stati Uniti; Toronto, Montréal, Vancouver, Ottawa e Edmonton, in Canada. La struttura delle città americane comprende solitamente un centro urbano intorno al quale si estendono vasti quartieri residenziali, costituenti l’area metropolitana, che solitamente raddoppia o triplica la popolazione delle città.

Al di fuori delle aree metropolitane, l’America settentrionale ha una densità di popolazione modesta. In Messico la densità media della popolazione è di 57 abitanti per km², negli Stati Uniti di 33 abitanti per km² e in Canada di soli 3,7 abitanti per km². La grande maggioranza dei canadesi vive in una fascia di territorio relativamente stretta lungo la frontiera meridionale.

Sia in Canada sia negli Stati Uniti il tasso di crescita demografica è andato calando a partire dagli anni Cinquanta. La popolazione canadese è aumentata del 10,8% dal 1995 al 2005, e così pure quella groenlandese, mentre nello stesso periodo il tasso di crescita statunitense è stato del 10,9%. Il Messico, invece, presenta un tasso d’incremento demografico piuttosto elevato, l’1,15% annuo, e il suo tasso di natalità nel 2007 è pari al 20,40‰. Il tasso di mortalità è del 4,806‰ in Messico, del 7,90‰ in Canada e dell’8,30‰ negli Stati Uniti (2007). L’immigrazione intercontinentale verso l’America settentrionale fu notevole negli anni Settanta e Ottanta del Novecento, con un gran numero di asiatici e di europei che si dirigevano in Canada e negli Stati Uniti. Un flusso cospicuo di popolazione, inoltre, si è avuto dall’America meridionale e dai Caraibi verso gli Stati Uniti.

La città di messico

La città di messico. Encarta

I maggiori flussi migratori, tuttavia, si sono verificati nella stessa America settentrionale, dal Messico agli USA e dal nord-est degli Stati Uniti agli stati meridionali e occidentali del paese. "America settentrionale," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2008
http://it.encarta.msn.com © 1997-2008 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Ricerca personalizzata