Fotografie
Il cristianesimo : la fede cristiana
Fotografie Religioni

Fondamento della fede di tutte le Chiese cristiane è il riferimento costante alla persona del Cristo, morto e risorto per la salvezza dell’umanità. In Gesù di Nazareth, che ha predicato, guarito, perdonato, annunciato la vicinanza del Padre, accettato liberamente la morte sulla croce ed è resuscitato dai morti, i cristiani riconoscono il Figlio stesso di Dio.

 

Nella vicenda di Gesù, attestata dal Nuovo Testamento e in particolare dai Vangeli, si manifesta l’amore di Dio che vuole incontrare l’uomo partecipando alla sua storia : di fronte al peccato e al rifiuto, Gesù resta coerente alla sua logica di amore, fino ad accettare la croce. “Dio è amore” proclamano i cristiani, e la “passione” con la quale Dio ha amato il mondo attraverso il Figlio è esperienza storica che si manifesta nella croce di Gesù.

Dio, per manifestare il suo amore, ha creato l’universo ponendo come vertice e sigillo della sua azione creatrice l’umanità, destinata fin da principio alla salvezza e all’incontro diretto con il Padre nella persona di Gesù. In Gesù gli uomini diventano a loro volta “figli di Dio” ricevendo il battesimo “nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”, come affermano tutti i simboli della fede cristiana. Dio si rivela come Padre, Figlio e Spirito, e l’uomo è chiamato a partecipare alla stessa vita trinitaria.

L’Eucaristia e la Chiesa

Se il battesimo, riservato originariamente agli adulti ma poi amministrato ai fanciulli, costituisce fin dai primordi del cristianesimo la cerimonia di iniziazione alla fede, l’Eucaristia, o cena del Signore, è indubbiamente il rito principale, che richiama il gesto di Gesù nell’Ultima Cena e le sue parole: “Questo è il mio corpo, questo è il mio sangue”.

Proprio l’interpretazione di queste parole è tuttora motivo di divisione fra le confessioni cristiane: alcune di esse, come il cattolicesimo, sostengono la presenza reale del Cristo nelle specie del pane e del vino; altre, di matrice protestante, parlano generalmente di presenza simbolica. Parimenti non esiste una prospettiva univoca concernente il concetto fondamentale di “Chiesa“, vocabolo di origine greca che designa l’assemblea di quanti si trovano uniti dalla fede comune in Gesù: se per la tradizione cattolica Cristo è il fondatore di una Chiesa basata sull’autorità dei successori degli apostoli (vedi Successione apostolica), e quindi necessariamente legata a un principio gerarchico, la dottrina protestante tende idealmente a concepire la comunità come libera convocazione dei credenti.

Cristianesimo nel IV e V secolo
Cristianesimo nel IV e V secolo Encarta
Se, inoltre, alle rivendicazioni storiche della Chiesa cattolica, che si pone tradizionalmente come unica Chiesa legittima legata direttamente al fondatore, fa riscontro la tendenza di alcune comunità protestanti a proclamarsi eredi dell’unica Chiesa pura e autentica, la situazione contemporanea conosce in misura sempre maggiore l’abbandono di una tale prospettiva esclusivistica da parte di esponenti delle diverse confessioni, nell’ambito di un movimento ecumenico il cui fine ultimo è la ricerca dell’unità fra tutti i cristiani. "Cristianesimo," Microsoft® Encarta
Ricerca personalizzata