Fotografie
Storia dell'Unione europea : la Comunità economica europea (CEE)
Fotografie Europa

Nel giugno 1955, con la conferenza di Messina, i ministri degli Esteri dei sei paesi della CECA avviarono le trattative per ampliare le basi della cooperazione economica: ebbe così inizio il processo che portò alla conclusione dei due trattati di Roma del 25 marzo 1957, istitutivi della Comunità economica europea (CEE) e della Comunità europea per l’energia atomica (EURATOM). Dal punto di vista economico, il trattato che istituiva la CEE prevedeva l’eliminazione entro dodici anni delle barriere doganali tra gli stati membri, lo sviluppo di un sistema comune di dazi doganali per gli scambi con gli altri paesi del mondo e la creazione di una politica agricola comune.

 

Il trattato rafforzò il ruolo dei governi nazionali rispetto al precedente trattato della CECA, ma obbligò nel contempo la nuova struttura ad agire secondo una strategia sovranazionale rivolta alla costruzione graduale di un’unità politica tra gli stati membri.

In risposta alla CEE, nel 1960 la Gran Bretagna e altri sei paesi europei costituirono l’EFTA. Tuttavia, già nel 1961 la Gran Bretagna avviò trattative per il suo ingresso nella CEE, al quale si oppose, nel 1963 e nel 1967, il presidente francese Charles De Gaulle, contrario a estendere l’accordo ad altri paesi e in particolare alla Gran Bretagna, per le sue strette relazioni con gli Stati Uniti.

"Unione Europea," Microsoft® Encarta

Trattato di Roma in 1957
Trattato di Roma in 1957. Encarta
Ricerca personalizzata