Fotografie
Commercio e finanze della Corea del Nord
Fotografie Corea del Nord

L’unità monetaria corrente è il won, suddiviso in 100 chon. Lo stato controlla i tre istituti bancari del paese; la banca di emissione è la Choson Central Bank.

Il commercio estero, praticato nell’immediato dopoguerra con URSS, Cina e altri paesi comunisti, è stato via via allargato alle altre nazioni e attualmente le relazioni commerciali coinvolgono anche Giappone, Arabia Saudita, Hong Kong e Australia. Vengono esportati soprattutto minerali, metalli, riso e prodotti ittici, mentre si importano petrolio, carbone e macchinari.

 

La fine degli scambi commerciali con l’Unione Sovietica nel 1991 ha influenzato negativamente l’economia del paese. Nel 2000 il valore totale delle importazioni fu di 1,90 miliardi di dollari USA; quello delle esportazioni fu di 0,98 miliardi di dollari.

La rete ferroviaria ha un’estensione di 8.530 km; quella stradale si sviluppa per 31.200 km, asfaltati solo per il 6%. Consistente è la rete di fiumi e canali navigabili che copre circa 2.250 km e consente, tramite il fiume Taedong, lo svolgimento di buona parte dei traffici commerciali all’interno del paese. Sulla costa occidentale della penisola si trovano i porti di Namp’o e Haeju, sulla costa orientale quelli di Chongjin e Wŏnsan.

"Corea del Nord" Microsoft® Encarta

Presidente della Corea del Nord
Presidente della Corea del Nord. Encarta
Ricerca personalizzata