Fotografie - Viaggi - Infos - Francia

Seguire fotografie sui social network

Carta geografica di Francia

Fotografie - Francia

25/07/16

Francia - cartina e geografia

Francia (nome ufficiale République Française, Repubblica Francese), stato dell’Europa occidentale, delimitato a nord-est dal Belgio, dal Lussemburgo e dalla Germania; a est dalla Germania, dalla Svizzera e dall’Italia; a sud-est dal mar Mediterraneo e dal principato di Monaco; a sud-ovest dalla Spagna e dal principato di Andorra; a ovest dall’oceano Atlantico; a nord-ovest dal canale della Manica e dallo stretto di Dover, il quale separa il paese dal Regno Unito.

Carta geografica di Francia

carta geografica della Francia
Cartina della Francia. Encarta

Territorio e risorse naturali della Francia

La Francia, oltre al suo territorio continentale, comprende: la Corsica, nel mar Mediterraneo; quattro dipartimenti (o regioni) d’oltremare (Guayana Francese in America meridionale; Martinica e Guadalupa nel mar dei Caraibi; Réunion nell’oceano Indiano); sette collettività d’oltremare (Nuova Caledonia, Polinesia Francese e isole Wallis e Futuna nel Pacifico meridionale; Saint-Pierre e Miquelon nell’oceano Atlantico; Mayotte nell’oceano Indiano; Saint-Barthélemy e Saint Martin, precedentemente dipendenti da Guadalupa, nel mar dei Caraibi); un territorio d’oltremare (Terre australi e antartiche francesi, nell’oceano Indiano).

Il territorio della Francia, la cui forma ricorda un esagono, può essere suddiviso in tre aree morfologiche, rappresentate rispettivamente dai rilievi orientali e meridionali, da un altopiano centromeridionale e da una vasta regione pianeggiante o lievemente ondulata che si estende a nord e a nord-ovest. I rilievi francesi si divono in due grandi tipologie geomorfologiche: le catene elevate delle Alpi francesi, del Giura e dei Pirenei, di origine recente; i rilievi di media altitudine del Massiccio Centrale e dei Vosgi, di origine più antica. Una vasta sezione del sistema alpino occidentale segna a est il confine franco-italiano; qui si ergono una serie di massicci montuosi, tra cui il Monte Bianco (4.810 m), la cima più elevata d’Europa. Numerosi sono i valichi e i passi alpini, come il colle del Fréjus, i valichi del Monginevro e del Moncenisio. La catena del Giura, che si estende a nord delle Alpi e marca parzialmente il confine franco-svizzero, presenta l’altitudine massima di 1.718 m nella Crê de la Neige; la catena è delimitata a nord dalla depressione di Belfort che collega i bacini dei fiumi Saona e Reno. La valle di questo fiume segna il confine con la Germania fino all’estremità nordorientale del paese. I rilievi che orlano la valle del Reno, formata da una fossa tettonica, corrispondono al massiccio dei Vosgi, la cui vetta più elevata è il Grand Ballon (1.424 m). Lungo l’intero confine con la Spagna si innalzano i Pirenei, la cui cima più elevata sul versante francese (il più ripido della catena) è il Pic Vignemale (3.298 m). La scarsità di valichi che attraversano i Pirenei, tra cui il colle di Roncisvalle e del Tourmalet, ha sempre rappresentato un ostacolo ai collegamenti tra Spagna e Francia.

Il Massiccio Centrale

Territorio francese

Il Massiccio Centrale, altopiano che occupa la sezione centromeridionale del paese, è separato dai rilievi orientali dalla valle del Rodano. Quest’area è caratterizzata da formazioni vulcaniche chiamate puys (il Puy de Sancy, con i suoi 1.886 m è la vetta più elevata del massiccio) e da altipiani calcarei profondamente erosi. Il massiccio si prolunga verso sud nei modesti rilievi della Cevenne, i quali si spengono nella pianura costiera che orla il golfo del Leone. Nella sezione nordoccidentale del paese le valli dei fiumi Senna e Loira attraversano una regione pianeggiante, in larga parte alluvionale, particolarmente fertile, che prende il nome di Bacino Parigino; questa è delimitato a nord-est dalle Ardenne e a ovest dal Massiccio Armoricano. La pianura delle Fiandre include, in Francia, il dipartimento del Nord-Pas-de-Calais.

Costa francese

La linea costiera della Francia presenta pochi porti naturali. La costa settentrionale, bagnata dalla Manica e dal Mare del Nord, si articola in promontori, estuari e insenature minori che offrono scarse possibilità di ancoraggio, con l’eccezione del porto di Le Havre, sull’estuario della Senna. La costa atlantica ha invece un profilo irregolare nel tratto compreso tra la penisola della Bretagna e l’estuario della Gironda, mentre a sud è bassa e sabbiosa, ad esempio nelle Landes. Lungo la costa mediterranea orientale, movimentata dal rilievo che si spinge sino al mare, si trovano alcuni dei principali centri portuali della Francia; al centro del golfo del Leone si affaccia la regione paludosa della Camargue, formata dagli apporti deltizi del Rodano, mentre sul lato orientale dello stesso golfo si svolge il litorale roccioso della Costa Azzurra. Origine : e Encarta. È possibile trovare maggiori informazioni Wikipedia.