Fotografie
Storia Spagna : I Borbone in Spagna
Fotografie Spagna

Alla morte di Carlo II, che non aveva eredi, il ramo spagnolo degli Asburgo si estinse. La corona passò al pronipote di Carlo, Filippo V di Borbone, nipote di Luigi XIV di Francia, inaugurando la dinastia dei Borbone di Spagna e suscitando le preoccupazioni dell’intera Europa. Inghilterra, Olanda, Austria, Prussia e altri stati minori, fra i quali la Savoia, formarono una coalizione per sostenere l’altro pretendente al trono, Carlo d’Asburgo, e diedero inizio alla guerra di successione spagnola (1701-1714).

Nel 1711 l’arciduca asburgico divenne imperatore col nome di Carlo VI, e l’Inghilterra si distaccò dalla coalizione.

 

Un compromesso fu raggiunto con il trattato di Utrecht del 1713: la maggior parte dei possedimenti spagnoli (fra cui i Paesi Bassi, Milano, Mantova, il Regno di Napoli e la Sardegna) passò all’Austria, la Savoia ottenne la Sicilia e il Monferrato, ma in compenso Filippo fu riconosciuto re di Spagna con il nome di Filippo V. Formatosi alla scuola dell’assolutismo di Luigi XIV, Filippo sottomise la Catalogna e l’Aragona al controllo dell’autorità centrale. Le sue riforme amministrative resero il governo più efficace e ridussero i privilegi della Chiesa e della nobiltà. Seguendo una linea antibritannica, la Spagna si alleò con la Francia nella guerra di successione polacca (1733-1735) e nella guerra di successione austriaca (1740-1748); grazie a questi conflitti la Spagna riguadagnò molti dei territori italiani perduti nel 1713.

Il nuovo re Carlo III offrì alla Spagna un periodo di governo illuminato e varò importanti riforme per migliorare le condizioni del paese. Al contrario, il successore, Carlo IV, fu un sovrano debole, preda degli intrighi e della corruzione di corte. La Rivoluzione francese del 1789 determinò un rinnovato autoritarismo della politica spagnola che temeva il diffondersi di ideologie rivoluzionarie. Nel marzo 1808 una rivolta popolare costrinse Carlo ad abdicare in favore del figlio Ferdinando, ma il nuovo signore di Francia, Napoleone, sfruttò la crisi per estromettere i Borbone e porre sul trono suo fratello, Giuseppe Bonaparte. Il popolo spagnolo rifiutò di riconoscere la sovranità di Giuseppe e diede vita a una tenace resistenza contro l’occupazione francese. Sei anni di guerra minarono gravemente l’economia spagnola e diedero forza ai movimenti indipendentisti nelle colonie: nel 1826, l’impero coloniale americano si era dissolto, e alla Spagna rimanevano solo Cuba e Puerto Rico.

"Spagna," Microsoft® Encarta

Carlo IV
Carlo IV. Encarta
Ricerca personalizzata