Fotografie per taccuino fotografico
Immagini del Vietnam
Storia dell'Inghilterra : Il XIV secolo
Immagini Inghilterra

Edoardo II fu un re debole, in parte influenzato dai suoi favoriti e in parte vincolato da una serie di ordinanze emanate dal Parlamento nel 1311, che conferivano ampi poteri di governo ai baroni. Nel 1327 fu costretto ad abdicare. Il figlio, Edoardo III, dopo aver invaso la Scozia, nel 1337 diede inizio alla guerra contro la Francia (vedi guerra dei Cent’anni) per impossessarsi del trono francese, sul quale avanzava rivendicazioni dinastiche a seguito dell’estinzione del ramo diretto dei Capetingi. In un primo tempo gli inglesi conseguirono importanti successi nelle battaglie di Crécy (1346) e Poitiers (1356), a partire dal 1369 l’Inghilterra cominciò tuttavia a perdere terreno; Edoardo fu costretto a chiedere ripetutamente al Parlamento d’imporre nuove tasse e, per ottenerle, dovette concedere diritti e privilegi.

Nel 1377 gli succedette il nipote Riccardo II, di appena dieci anni. Re moderato, fu coinvolto in una lotta con i nobili, contrari alla politica di accentramento del potere nelle mani del sovrano. Nel 1399 il cugino, Enrico di Bolingbroke, lo costrinse ad abdicare e salì al trono con il nome di Enrico IV.

Nel corso del XIV secolo il trasferimento della sede papale da Roma ad Avignone (1309-1376, Cattività avignonese) e il Grande Scisma (1378-1417), nel quale si opponevano papi rivali, causarono in Inghilterra una perdita di rispetto nei confronti del papato. Con una serie di ordinanze venne limitata l’autorità del papa nella nomina dei prelati. John Wycliffe criticò la corruzione della Chiesa, anticipando numerose istanze della Riforma, ma nel 1382 un tribunale ecclesiastico lo trasferì in una parrocchia di campagna e dichiarò eretiche le sue idee, mentre i suoi seguaci, i lollardi, furono duramente perseguitati. "Inghlterra," Microsoft® Encarta

Ricerca personalizzata