Fotografie
Scultura nel periodo barocco e rococo in Spagna
Fotografie Spagna

Sulla scia della pittura religiosa del periodo aureo, la scultura spagnola del Seicento si fece interprete del pensiero e della dottrina della Chiesa, producendo soprattutto statue lignee dipinte con notevole realismo. La scultura policroma era molto popolare in Spagna, ma se in passato i colori avevano avuto un carattere convenzionale o decorativo, con una marcata predilezione per l’oro, la novità del XVII secolo fu un accentuato naturalismo. La policromia era spesso opera di pittori, come Francisco Pacheco, che dipinse numerose statue dell’artista sivigliano Juan Martínez Montañés (Alcalá la Real 1568 - Siviglia 1649), detto el diós de la madera (“il dio del legno”) e considerato il maggiore scultore spagnolo dell’epoca.

 

L’opera più celebre di Montañés è il Cristo in croce (conosciuto anche come Cristo della clemenza, 1603-1606), custodito nella cattedrale di Siviglia. Il contratto relativo dà un’idea piuttosto chiara di che cosa la Chiesa cattolica si aspettasse dagli artisti dell’epoca: “Cristo deve essere raffigurato quando è ancora vivo, nel momento prima di spirare, con il capo piegato sulla spalla destra e lo sguardo rivolto verso il fedele che prega ai Suoi piedi. Deve sembrare che Cristo parli con quest’ultimo e gli dica che sta soffrendo per causa sua”. Nonostante i potenti sentimenti che emergono dalle sue opere, Montañés non abbandonò mai quell’austerità che lo accomunava a Velázquez, mentre altri artisti diedero libero sfogo alle loro emozioni. Tra gli scultori fondamentali del Seicento figurano Alonso Cano (anche pittore e architetto), attivo a Madrid, Siviglia e nella nativa Granada, e Gregorio Fernández (Sarria 1576 - Valladolid 1636), che operò soprattutto a Valladolid.

Le statue in legno dipinto tanto apprezzate nel XVII secolo rimasero in voga anche nel Settecento e non di rado fanno ancora la loro comparsa nell’attuale arte popolare. All’interno delle principali tendenze artistiche, il neoclassicismo cancellò tuttavia l’emotività barocca nel tardo Settecento. L’unico scultore spagnolo neoclassico di una certa fama è José Álvarez, che fu legato ad Antonio Canova.

"Arte Spagna," Microsoft® Encarta

Fernández: Cristo giacente
Fernández: Cristo giacente. Encarta
Ricerca personalizzata